Menù

Piano neve, Ambrosio affonda Battista

Piano neve, Ambrosio affonda Battista

Un vero e proprio flop del piano neve. Il consigliere comunale di Campobasso Michele Ambrosio attacca senza mezzi termini l’amministrazione Battista per quello che è stato il funzionamento degli interventi di sgombero.

«Circa sette milioni di euro da parte del Comune alla Sea per il contratto di servizio per la gestione dei rifiuti, oltre a mezzo milione di euro sempre alla Sea per il servizio di sgombero neve, per sentirsi invitare dalla municipalizzata e dal sindaco a limitare il conferimento dei rifiuti e ad evitare di uscire di casa?! », l’affondo.

«Per una cifra così ingente di soldi pubblici (150 euro a cittadino da zero a cento anni) la spazzatura dovrebbe essere presa a casa prima che venga buttata nel cestino e la neve raccolta a volo prima che tocchi terra! Una gestione fallimentare di un “piano” neve lautamente pagato e predisposto appunto – aggiunge – per emergenza neve che, a distanza di tre giorni e nonostante le festività, non ammette giustificazioni, con una città paralizzata, cittadini sequestrati nelle loro abitazioni, marciapiedi impraticabili, autovetture sepolte e strade a rischio, grazie ad un servizio con funzione più da spostaneve che da spartineve. Nessun alibi per l’intensità della nevicata, non siamo una città di mare e le previsioni meteo sono state precise e preannunciate, nessuna scusante da parte di sindaco, assessore ai lavori pubblici e Sea che dovrebbero solo prendere atto del fallimento, chiedere scusa ai cittadini e rassegnare le dimissioni dai loro incarichi. Mi auguro che per lunedì, se le condizioni non dovessero migliorare,  si abbia almeno il buon senso di chiudere le scuole e gli uffici pubblici (come fece con grande responsabilità Di Bartolomeo) al fine di garantire la sicurezza dei cittadini, l’incolumità dei pedoni, evitare infortuni agli automobilisti e danni alle autovetture».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.