Menù

Trivento, le ‘uncinettine’ progettano nuove iniziative

Trivento, le 'uncinettine' progettano nuove iniziative

Si ritroveranno questa sera presso la sede di piazza Fontana le donne che hanno dato vita all’associazione “Un Filo Che Unisce: Trivento Città dell’Uncinetto”. Nella riunione, che si terrà alle 20.00, si discuteranno le prossime iniziative ed in particolare la riproposizione dell’albero di Natale all’uncinetto che lo scorso anno ha fatto conoscere l’associazione in tutta Italia e anche all’estero.
«Mancano 70 giorni al Natale e anche quest’anno – spiegano le associate – sarà riproposto l’albero in piazza che lo scorso anno è stato protagonista non solo a Trivento ma in tutta Italia superando anche i nostri confini contro ogni aspettativa. Per cui chiedo a tutte le signore di Trivento di unirsi a noi per la realizzazione di questo progetto. Venerdì 4 ottobre dalle 20:00 saremo nella sede in Piazza Fontana per un primo incontro e per mettere a punto la situazione. Portate con voi una vostra amica e saremo in tante protagoniste di questo nuovo evento».
Il successo è stato talmente grande che quest’anno una ventina di città italiane faranno l’albero di Natale all’uncinetto. Da Venezia a Genova in molte città grandi e piccole tra qualche settimana spunteranno alberi di Natale ispirati a quello di Trivento. Anche in Molise, esattamente a Oratino, si sta lavorano a questa iniziativa. Addirittura, grazie alla rete di rapporti stabiliti anche all’estero, una città del Belgio avrà il suo albero all’uncinetto. Nello scorso fine settimana l’associazione ha partecipato ad “Abilmente Roma”, una delle fiere più importanti in questo settore che conta centinaia di migliaia di appassionati. Ad agosto le “uncinettine”, come sono state simpaticamente ribattezzate, hanno organizzato una mostra di opere all’uncinetto che ha portato a Trivento artiste da tutto il mondo che hanno riempito il centro storico con realizzazioni visitate da migliaia di turisti. Non va dimenticato che le iniziative messe in campo hanno sempre uno scopo benefico. Infatti, le opere realizzate vengono vendute e il ricavato donato ad associazioni e istituzioni di cura e ricerca come il Bambin Gesù di Roma. Tra le iniziative più riuscite, oltre all’albero di Natale, il tappeto a uncinetto più lungo del mondo e lo “Yarn Bombing”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.