Menù

Ultime ore per i regali, attenti ai pericoli della rete

Ultime ore per i regali, attenti ai pericoli della rete

Ultime ore per gli acquisti natalizi, con i consigli per evitare di incorrere in potenziali truffe soprattutto se si è alla ricerca dell’affare lastminute. E visto che il tempo è denaro, cresce il numero degli acquirenti che preferiscono occuparsi di tutto da casa propria, con un semplice clic. Il commercio online è ormai la strada maestra per scegliere e ‘ricevere’ in comodità. Il vademecum è stilato dalla Polizia Postale che fornisce tutte le informazioni utili per garantire la sicurezza in rete, la tutela dei dati personali, la protezione da frodi e rischi negli acquisti. Le dieci regole d’oro partono dall’utilizzo di software e browser completi e aggiornati: il primo passo per acquistare in sicurezza è quello più semplice e cioè avere un buon antivirus aggiornato oltre all’ultima versione del browser utilizzato per navigare. La rete, poi, pullula di offerte quindi occhio quando si presenta quella troppo conveniente rispetto all’effettivo prezzo di mercato: potrebbe essere un falso o una truffa. Quindi è preferibile scegliere negozi online certificati che offrono garanzie di sicurezza in termini di pagamento, assistenza e garanzia sui prodotti acquistati. In caso di siti poco conosciuti, conviene controllare la presenza di certificati di sicurezza quali Trust e Verified/Verisign Trusted. Il sito dove si procederà agli acquisti online dovrà essere provvisto anche di partita Iva, numero di telefono, indirizzo fisico e i dati indispensabili per contattare l’azienda. Potrà sembrare una perdita di tempo ma prima di acquistare un prodotto, conviene dare uno sguardo ai commenti e ai feedback pubblicati dagli utenti. Le voci sull’affidabilità circolano velocemente on line. Altro passaggio fondamentale per la sicurezza è quello di utilizzare le app ufficiali dei negozi per completare gli acquisti: questo accorgimento permette di non essere reindirizzati su siti truffaldini o siti clone che potrebbero catturare i dati sensibili. Naturalmente, per gli acquisti online si utilizza la carta di credito: servono numero, data di scadenza codice e indirizzo per la spedizione. Risulta più sicuro quindi l’utilizzo di quelle ricaricabili. Prestare molta attenzione anche a chi, attraverso mail o sms contraffatti, chiede di cliccare su un link che di solito rimanda ad un sito trappola. Conviene quindi leggere con attenzione gli indirizzi oppure gli annunci anche quando si tratta di informazioni sul prodotto che si vuole acquistare. E quando il prezzo è davvero troppo basso rispetto a quello effettivo, il raggiro rischia di essere dietro l’angolo. Ultimo consiglio: diffidare di chi chiede di essere contattato al di fuori della piattaforma o di chi vuole concludere in fretta l’affare.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.