Menù

Al volante ubriachi, stretta dei Carabinieri: patenti ritirate e punti decurtati tra Campobasso e Ripalimosani

Al volante ubriachi, stretta dei Carabinieri: patenti ritirate e punti decurtati tra Campobasso e Ripalimosani

Dopo i numerosi incidenti registrati durante le vacanze natalizie appena trascorse – alcuni, purtroppo, sfociati in tragedia come l’investimento che è costato la vita alla 35enne di San Giuliano del Sannio e alla 70enne di Termoli – proseguono i controlli sulle strade da parte dei Carabinieri con specifici servizi finalizzati alla verifica dello stato psicofisico di chi si mette al volante per la prevenzione del fenomeno delle cosiddette stragi del sabato sera e che andranno ad intensificare l’attività di controllo del territorio, nell’ottica di una sempre maggior tutela dell’ordine e sicurezza pubblica e di massima vicinanza alla popolazione.
Pochi giorni fa, i militari della Sezione Radiomobile di Campobasso, intervenuti per procedere ai rilievi planimetrici per un incidente stradale che aveva visto il coinvolgimento anche di giovanissimi, assicurate loro le cure necessarie, hanno poi denunciato in stato di libertà per guida sotto l’influenza dell’alcool il guidatore di una delle due autovetture coinvolte il quale, sottoposto ad accertamento alcolemico, è risultato avere un tasso di gran lunga superiore a quello consentito ritirandogli la patente guida e sanzionandolo con una decurtazione di 10 punti.
Solo pochi giorni prima a Ripalimosani i militari della locale Stazione Carabinieri, durante analoghi controlli alla circolazione stradale, si erano imbattuti in un guidatore in evidente stato di alterazione psicofisica. L’uomo è stato poi denunciato per guida in stato di ebbrezza e privato della patente su cui dovrà poi pronunciarsi l’autorità prefettizia.
Dalla caserma di Corso Mazzini fanno sapere che i controlli alla circolazione stradale continueranno senza sosta e che mettersi alla guida dopo aver bevuto alcolici o sotto l’effetto di stupefacenti, oltre ad essere un reato, è pericoloso per sé stessi e per gli altri.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.