Menù

Termoli, dopo l’autopsia ora è il turno della perizia sulla Fiat Panda rossa

Termoli, dopo l’autopsia ora è il turno della perizia sulla Fiat Panda rossa

Proseguono l’indagine sulla morte di Vicky Bucci e i riflettori dei media nazionali tornano ad accendersi. In collegamento con La Vita in Diretta dal molo Sud del porto di Termoli c’è stata ieri pomeriggio Maria Grazia Sarrocco per tornare a parlare su Rai Uno della morte misteriosa di Vicky Bucci, la 42enne residente a Larino scomparsa nella notte tra il 17 e il 18 dicembre scorsi e ripescata senza vita dentro la sua Fiat Panda rossa la scorsa settimana, dopo 36 giorni.
La Sarrocco, in collegamento con Alberto Matano, ha raccontato alcuni particolare dell’autopsia eseguita ieri dal professor Francesco Introna, di cui abbiamo riferito stamani, e cioè che il medico legale di Bari ha escluso una morte violenta, per l’assenza di fratture, anche organiche, e proiettili, ma che a parte questo qualsiasi ipotesi resta aperta. In pratica non si escludono né l’omicidio e né il suicidio, con la terza ipotesi della disgrazia. Nonostante la stessa Sarrocco non abbia avuto conferma dalla Procuratrice di Larino Isabella Ginefra del capo di imputazione a carico del 56enne ex compagno, l’inviata della Vita in Diretta ha ipotizzato l’istigazione al suicidio.
Dopo l’esame autoptico, restano due accertamenti tecnici, lo studio delle correnti marine nel porto di Termoli e la perizia sulla Panda rossa, che è in programma oggi pomeriggio, alle 15.30, nel deposito autorizzato dove è sotto sequestro.
Emanuele Bracone

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.