Menù

Campobasso, dipendenze da alcol e droga: la prevenzione parte dalla scuola

La lotta alle dipendenze da alcol e droga, fenomeno che purtroppo si sta diffondendo soprattutto tra i giovanissimi, al centro del protocollo d’intesa firmato ieri mattina nell’aula consiliare di Palazzo San Giorgio, sottoscritto dall’Ambito Territoriale Sociale di Campobasso e il Coisp. Il documento prevede un’azione di sensibilizzazione congiunta di operatori sociali e appartenenti alla Polizia di Stato presso alcune scuole del capoluogo e che metteranno in campo iniziative volte ad sottolineare le alternative che la comunità può offrire al mondo delle dipendenze da alcol e da droga.
Ad illustrare le specificità del documento sottoscritto di comune accordo, il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, l’assessore alle Politiche Sociali, Luca Praitano, i rappresentanti dell’Ambito Territoriale Sociale di Campobasso, i rappresentanti del sindacato di Polizia e il presidente della Commissione Sociale, Rosanna Coccagno.
«Come amministrazione cittadina abbiamo inteso, attraverso questo protocollo, mettere in atto le necessarie forme di collaborazione in ambito territoriale per realizzare in modo più puntuale interventi mirati in tema di prevenzione e contrasto alle dipendenze», ha dichiarato il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina. «Con l’accordo che oggi (ieri, ndr) ci ritroviamo a sottoscrivere avremo la possibilità di operare in tema di informazione sulle dipendenze in modo più efficace, con un coordinamento tra l’attività educativa già svolta dalle Istituzioni scolastiche e le azioni effettuate da altre Istituzioni locali, chiamate ad offrire soluzioni per arginare il fenomeno del consumo di sostanze stupefacenti ed alcol.
Dopo il protocollo d’intesa firmato nel mese di gennaio con l’Ordine dei Geometri della Provincia di Campobasso e con l’Istituto Tecnico Leopoldo Pilla, arriviamo alla definizione di un nuovo accordo programmatico che segna la netta volontà di questa Amministrazione di operare ed agire insieme agli attori locali in modo strutturato, così da poter analizzare i risultati che si otterranno e i relativi interventi che saranno compiuti».
«Il fenomeno della dipendenza da sostanze stupefacenti ed alcol sta assumendo, anche nel territorio regionale, diverse e più pericolose connotazioni, sia per la sempre maggiore diffusione di nuove sostanze, che per la costante tendenza all’abbassamento dell’età dei ragazzi, fino a coinvolgere anche le fasce adolescenziali», ha sottolineato l’assessore alle Politiche Sociali, Luca Praitano. «Nel concretizzare nuove attività di prevenzione, occorre sviluppare ulteriori forme di cooperazione interistituzionale nel settore della in/formazione, con specifici progetti rivolti ai giovani ed alle famiglie, in modo da far crescere la cultura della legalità e del rispetto dei valori della vita e della salute. Con l’accordo odierno, l’Ambito Territoriale Sociale di Campobasso e il Coisp mirano ad una collaborazione per la pianificazione e la gestione di attività ed interventi di contrasto e prevenzione, formazione, nonché informazione, tesi a diffondere tra i giovani del territorio, e relative famiglie, la cultura della legalità ed il rispetto dei valori della vita umana».
Soddisfazione per la sottoscrizione del documento è stata espressa anche dal segretario regionale del Molise del sindacato di Polizia, Giovanni Alfano, che ha sottolineato l’impegno di entrambe le parti per attivare un confronto permanente sulle reciproche esigenze e modalità relative alla particolare cura necessaria per l’interconnessione con altre possibili istituzioni e soggetti del terzo settore, allo scopo così di costruire una rete informativa comune e condivisa.
A ribadire la forte attenzione della Commissione Politiche Sociali del Comune di Campobasso per gli interventi volti a promuovere la cultura della legalità, della prevenzione e del contrasto al consumo di sostanze stupefacenti ed alcol è stata, infine, il presidente della stessa Commissione, Rosanna Coccagno, che ha anche assicurato l’impegno di tutti i componenti della Commissione da lei presieduta per promuovere e sostenere le iniziative di prevenzione e diffusione della legalità che verranno avviate in attuazione del protocollo firmato.

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.