Menù

Toma ha scelto: è Florenzano il successore di Sosto

Toma ha scelto: è Florenzano il successore di Sosto

Arriva in largo anticipo e da solo. Da Napoli, dove vive. Lavora da ottobre a Benevento, si è abituato al clima rigido. Pronto per Campobasso. Esce da Palazzo Vitale un’oretta dopo esservi entrato. Non si aspetta che ci sia qualche cronista, ma non si stupisce poi molto quando viene intercettato.
L’Asrem è l’azienda più grande del Molise, dal 2007 l’unica Asl della regione: la gestione dei servizi e la responsabilità dei disservizi è tutta sulle spalle del direttore generale che siede al secondo piano di via Petrella. Evidente che l’interesse per la scelta del successore di Gennaro Sosto, a sette mesi da quando l’ingegnere è stato scelto dal governatore De Luca per il vertice dell’Asl Napoli 3, sia anche più che significativo.
Oreste Florenzano, 50 anni e direttore amministrativo dell’azienda ospedaliera San Pio di Benevento – coordina il Rummo e il Sant’Alfonso de’ Liguori – è il nuovo dg dell’azienda sanitaria regionale del Molise. Prima di Benevento, è stato direttore amministrativo al Ruggi d’Aragona di Salerno e prima ancora ha lavorato al Pascale. Ai colloqui del 16 gennaio scorso era andato bene. Sul secondo gradino del podio – così indica la scaletta degli incontri messi in agenda dal governatore Toma ieri mattina dove il nome di Florenzano viene dopo quello di Schael – nella graduatoria elaborata dalla commissione.
Tra i migliori, dunque. Insieme al dg dell’Asl di Chieti e al giovanissimo manager di Frosinone Stefano Lorusso. Fra Toma e Schael è andata che il presidente del Molise non avrebbe mai ‘rubato’ un dg all’amico Marsilio e Schael non se l’è sentita di mollare una sfida appena abbracciata. Un arrivederci e una rinuncia con reciproca serenità. Florenzano, invece, comincia qui la sua carriera da direttore generale. Cortese e cordiale ma ovviamente abbottonato all’uscita da Palazzo Vitale, conferma solo di aver incontrato Toma: «Mi è stata chiesta una disponibilità e io l’ho data. Non aggiungo null’altro, aspetto cosa deciderà il presidente».
Dopo una seduta di giunta, ieri sera il governatore ha deciso di non attendere oltre. Probabilmente ha trovato le caratteristiche che cercava. E ha rispettato la graduatoria. Nella giornata di oggi la formalizzazione della procedura di nomina.
Il 29 febbraio scade l’incarico del commissario Virginia Scafarto. Poi sarà Florenzano a prendere le redini dell’Asrem. E a scegliere, fra i primi adempimenti, i direttori sanitario e amministrativo (che mancano da quando è iniziata la gestione commissariale), i successori dunque di Lucchetti e Forciniti.
rita iacobucci

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.