Menù

Tre guariti, contagi e ricoveri stabili: prima luce in fondo al tunnel coronavirus

Tre guariti in Molise, negativi al secondo test di controllo, nel giorno in cui esce dall’ospedale il paziente 1 di Codogno che in un messaggio audio dice: io sono stato fortunato, di covid si può guarire ma restate a casa.
Stabili i contagi in regione, dunque, una sola positività in più rispetto a ieri (65 i casi censiti dall’Asrem, la Protezione civile nazionale ne conta 67 ma include nell’elenco anche i due pazienti giunti da Bergamo). Ma non per questo, ricordano il presidente della Regione Donato Toma i vertici dell’Asrem, bisogna abbassare la guardia, anzi, l’attenzione resta massima: questa settimana è cruciale per capire come evolverà l’epidemia in Molise e al Sud in generale.
Avviate, intanto, le procedure per il reclutamento di 50 infermieri e 80 operatori socio sanitari. E al Cardarelli viene somministrato ad alcuni pazienti il roactemra, il medicinale (principio attivo tocilizumab) per l’artrite reumatoide che sta avendo risultati anche nel trattamento del coronavirus soprattutto in termini di miglioramento delle condizioni respiratorie. Infine, da stamattina l’acqua Molisia sarà a disposizione dei ricoverati di Malattie infettive: le cure provocano molta sete e con quella donata all’ospedale dall’azienda potranno essere lasciate nelle stanze scorte più adeguate.

Il bilancio del 23 marzo 2020
Non ancora ottimismo, mai parlare troppo presto con le epidemie e ancora meno nel caso del Sars-cov2. Ma una speranza sì. In Lombardia, il 23 marzo è il primo giorno con un calo nei ricoveri. Complessivamente in Italia è il secondo giorno di contagi in calo. In Molise è il primo giorno in cui si registrano guariti: 3, tutti della provincia di Campobasso. Negativi al secondo test e dunque non più infetti.
Un solo caso di covid19 in più rispetto a domenica, un paziente di Campobasso. Sono 23 i ricoverati al Cardarelli: 16 in malattie infettive e 7 in rianimazione. Nove, invece, sono al Neuromed, ma l’Irccs insiste nella richiesta di trasferimento al Cardarelli che è covid hospital in Molise per procedere poi alla sanificazione completa della struttura.

Il farmaco ‘del Pascale’ utilizzato anche in Molise
Usato anche su alcuni pazienti al Cardarelli il roactemra della Roche, che per la prima volta è stato sperimentato al Pascale di Napoli e poi anche in Lombardia, infine messo a disposizione di tutte le regioni. Il medico di base risultato contagiato qualche giorno fa, per esempio, ha reso noto con un post sulla sua bacheca Fb di aver iniziato la terapia con il tocilizumab. Incide sui sintomi e non sulla malattia, ma ha permesso di tirare fuori dalla terapia intensiva casi complessi e allo stesso modo di alleviare la congestione respiratoria anche di chi non sia in rianimazione.

Al via il reclutamento straordinario di infermieri e oss
Il dg dell’Asrem Oreste Florenzano ha emanato sabato l’avviso per la stipula di 80 contratti libero professionali per operatori socio sanitari: durata sei mesi, ma prorogabili in relazione al perdurare dell’emergenza covid-19. Serve il titolo di Oss e non bisogna avere in corso altri contratti (da dipendente o incarico) con altri enti del Ssn, strutture accreditate e altre Pa. Avviso analogo per 50 infermieri. Servono la laurea in infermieristica e l’iscrizione all’Ordine. Altro requisito per l’incarico, non essere dipendente o titolare di altro incarico presso altre Asl, ospedali o strutture accreditate né altre Pa.

Acqua per i covid-19 di malattie infettive
Le cure a cui vengono sottoposti provocano molta sete. Il personale che assiste i pazienti covid di malattie infettive lascia nelle loro stanze isolate un po’ di scorta, ma non può entrare e uscire troppo spesso dal reparto. Dopo i colloqui intercorsi fra la direzione sanitaria del Cardarelli e Molisia, da stamattina l’azienda consegnerà un primo stock che sarà custodito nella farmacia ospedaliera e messa a disposizione dei ricoverati. In modo che possano avere una scorta in stanza più adeguata alle esigenze. Una donazione ‘dedicata’ proprio ai malati di coronavirus che allevia in qualche modo la loro degenza.

r.i.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.