Menù

San Giacomo degli Schiavoni, la protesta di Della Porta: l’Europa non merita il minuto di silenzio

San Giacomo degli Schiavoni, la protesta di Della Porta: l’Europa non merita il minuto di silenzio

«La vita è più forte di qualsiasi virus». Il sindaco di San Giacomo degli Schiavoni omaggia il Tricolore e le vittime del Coronavirus con la bandiere a mezz’asta in segno di lutto a mezzogiorno, col minuto di silenzio voluto dall’Anci. Nota a margine, in segno di polemica contro l’Unione europea, miope anche in questa fase, ha fatto arrotolare il vessillo comunitario. Una iniziativa che spiega lui stesso a Primo Piano Molise: «I sindaci d’Italia hanno ricordato le vittime di questo nemico invisibile, chiamato Covid-19. Abbiamo omaggiato il nostro Tricolore che sventola, e continuerà a sventolare per sempre. Il vessillo dell’Unione Europea non era al vento, perché in questi giorni le istituzioni europee non sono state al fianco dell’Italia. Il gesto, che può sembrare forte, vuole essere un monito a che l’Unione Europea cominci ad essere e ad operare nel modo in cui tutti desideriamo che faccia, ovverosia da guida e chioccia degli Stati Nazionali. Spero vivamente, da europeista convinto, che questa immane tragedia risvegli gli animi e le coscienze delle istituzioni europee, e che la nostra Europa diventi finalmente quella Europa dei Popoli agognata dai suoi padri costituenti».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.