Menù

Carpinone, scatta l’obbligo di uscire di casa con guanti e mascherina

Contrastare con ogni mezzo la possibile diffusione del coronavirus. Con questo obiettivo, attraverso un’apposita ordinanza, il sindaco di Carpinone Pasquale Colitti ha stabilito che da domani (8 aprile) in paese si può circolare, sempre se strettamente necessario, solo indossando mascherina e guanti. Un provvedimento che il primo cittadino ha ritenuto adottare anche alla luce del fatto che negli ultimi giorni si sono registrati casi di positività al Covid-19 nei centri limitrofi.
«Ogni qualvolta ci si rechi fuori dall’abitazione – si legge nell’ordinanza -, vanno adottate tutte le misure precauzionali disposte ordinate consentite ed adeguate a proteggere sé stesso e gli altri dal contagio, utilizzando la mascherina protettiva e guanti monouso. In ogni attività sociale esterna deve comunque essere mantenuta la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Pertanto la circolazione nelle vie e strade cittadine nonché l’accesso negli orari di apertura agli esercizi commerciali, uffici postali e ogni altro luogo chiuso in cui è previsto l’accesso generalizzato è consentito solo indossando dispositivi di protezione e sicurezza quali mascherine e guanti». Non solo. Le stesse regole valgono per chi si sposta in macchina. «Qualora all’interno dell’abitacolo di una autovettura vi siano due persone, debitamente distanziate tra loro, ciascuna di esse – ha disposto il sindaco – è tenuta ad indossare le mascherine di protezione e i guanti. Le predette mascherine devono essere indossate correttamente dovendo proteggere in modo stabile e coprendo integralmente la bocca ed il naso».
Nessuno sconto per chi non rispetta le regole. Il sindaco ha infatti ricordato nell’ordinanza che i trasgressori verranno sanzionati e che le multe sono piuttosto salate visto che vanno da un minimo di 400 euro a un massimo di 3mila.
Intanto, nei giorni scorsi il Comune ha provveduto ad acquistare 500 mascherine da distribuire alla cittadinanza. «Nelle scorse settimane – comunica l’amministrazione – siamo stati lieti di apprendere la notizia della donazione alla comunità e per essa al Comune, di circa 200 mascherine fatta da un nostro giovane concittadino residente all’estero, Lorenzo Maciocia, al quale va il ringraziamento dell’intera comunità per il nobile ed importante gesto.
Anche per rispondere alle richieste pervenuteci in questi giorni da alcuni cittadini, si precisa che le mascherine donate da Lorenzo non sono ancora nella disponibilità del Comune, forse perché non ancora giunte a destinazione a causa dei ritardi nei tempi di consegna dei corrieri. Naturalmente provvederemo a darvi notizia dell’arrivo e delle modalità della successiva consegna».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.