Menù

Ieri zero contagi a Campobasso, oggi la consegna dei primi buoni spesa

Ieri zero contagi a Campobasso, oggi la consegna dei primi buoni spesa

Domenica, in tarda serata, la notizia del contagio di un papà e i suoi due figli (uno piccolo, l’altro maggiorenne), ieri, invece, il dato che tutti attendevano: nessun nuovo caso in città. Una buona notizia come rimarca il sindaco Gravina che ieri sera è però tornato sulla notizia della famiglia contagiata: «Rispetto al caso di domenica, la mamma e un’altra figlia sono risultate inconclusive, dunque non positive. I casi in isolamento oggi (ieri) salgono a 7 persone. C’è anche un’altra famiglia in isolamento fiduciario, perché a fronte di una piccola febbre di una delle figlie ha contattato l’Asrem e si è messa in quarantena. Ora stanno tutti bene, senza alcun sintomo per cui siamo fiduciosi che non si tratti di Covid. Ad ogni modo, è questo è il comportamento che bisogna tenere. Devono essere ancora processati alcuni tamponi, precisando che tutti i soggetti sono già in isolamento fiduciario, ma grossomodo la notizia di oggi (ieri) è incoraggiante». Gravina ha poi annunciato che prenderà il via già nella giornata di oggi, la consegna dei buoni spesa per l’acquisizione di generi alimentari di prima necessità, in favore dei cittadini bisognosi che ne hanno fatto richiesta e che ne hanno diritto.
«Abbiamo già ricevuto oltre 800 domande di richiesta da parte dei cittadini che sono state lavorate in tempi rapidi dall’assessorato alle Politiche Sociali, – ha dichiarato il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina – siamo pronti a partire con la distribuzione dei primi buoni già da martedì 7 aprile per poi proseguire man mano che tutte le domande, anche quelle che continueranno a pervenire nei prossimi giorni, verranno visionate dalle nostre strutture. Sul sito web del Comune è intanto già consultabile e scaricabile, sia nella sezione Fondo di solidarietà alimentare. Buoni spesa Emergenza Covid-19, che in quella dedicata all’emergenza Coronavirus, il file in pdf contenente l’elenco degli esercizi commerciali aderenti e disponibili alla fornitura dei beni tramite i buoni spesa che consegneremo.
Sempre sul sito del Comune, pubblicheremo a breve e con regolarità, l’elenco dei beneficiari di cui preciseremo, per ragioni di privacy, soltanto il giorno e l’ora di presentazione della domanda in ordine cronologico con le iniziali e la data di nascita. La consegna dei buoni avverrà per il tramite di associazioni di volontariato e scout, oltre a dipendenti del Comune. Le modalità verranno concordate direttamente con i beneficiari, ma si prediligerà la consegna a domicilio».
Sulle misure da prendere nei prossimi giorni anche in favore delle attività commerciali, il sindaco ha voluto ribadire l’attenzione dell’intera Amministrazione su questa tematica.
«Come Comune di Campobasso, oltre a lavorare per l’erogazione dei buoni spesa per i beni di prima necessità, stiamo per intervenire anche per riconoscere delle forme di sostegno per i commercianti, perché a queste persone va giustamente data una prospettiva futura. Chiaramente il Comune ha delle risorse molto limitate, ma è giusto intervenire in loro favore in tutti i modi che potranno essere utili. Per questo, abbiamo già individuato dei capitoli che presto saranno oggetto di una prossima variazione di bilancio in via straordinaria per così stornare alcune imposte (quindi non solo sospenderle) che queste attività si ritroverebbero a dover pagare».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.