Menù

L’Iss comincia a vedere ‘meno nero’: l’indice Rt ora scende in tutte le regioni

L’Iss comincia a vedere ‘meno nero’: l’indice Rt ora scende in tutte le regioni

«Stiamo andando verso un numero di casi segnalati molto basso in tutte le regioni», ha affermato il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro durante una conferenza stampa confermando tuttavia una variabilità tra regioni: «Ce ne sono alcune con un livello di circolazione ancora significativo, altre dove la circolazione è intermedia, altre dove è bassa». E affermando che «attualmente a livello nazionale l’indice di contagiosità R0 è fra 0,5 e 0,7».
L’indice Rt dunque oscilla. E la notizia rispetto è che in Molise è sceso ed è sotto la media: è 0,42 mentre tre giorni fa era 0,84. Si va dallo 0,29 delle Marche allo 0,96 della Puglia. Spicca il caso della Sicilia, con un valore di 1,12. «In Sicilia sono segnalati pochi casi di infezione con trend in riduzione nell’ultima settimana. L’Rt leggermente superiore ad 1 – hanno sottolineato gli esperti – potrebbe riflettere pregressi focolai limitati e di per sé non implica un aumento diffuso di trasmissione».
Ma ecco il dettaglio: Abruzzo 0,75; Basilicata 0,88; Bolzano 0,44; Calabria 0,8; Campania 0,6; Emilia Romagna 0,53; Friuli Venezia Giulia 0,51; Lazio 0,62; Liguria 0,65; Lombardia 0,57; Marche 0,29; Molise 0,42; Piemonte 0,53; Puglia 0,96; Sardegna 0,48; Sicilia 1,12; Toscana 0,6; Trento 0,44; Umbria 0.83; Valle d’Aosta 0,52; Veneto 0,53.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.