Menù

Covid 19, Confcommercio in prima linea: protocolli aziendali per la ripartenza sicura

Covid 19, Confcommercio in prima linea: protocolli aziendali per la ripartenza sicura

Massimo impegno nel supportare le aziende con dipendenti per gli adempimenti che riguardano la fase 2, nell’adozione di protocolli aziendali che riguardano i sistemi di protezione, le informazioni ai lavoratori e ai clienti, le modalità di pulizia e sanificazione. Confcommercio è al fianco dei propri associati con una serie di azioni concrete che guardano alla ripartenza ma nel pieno e trasparente rispetto delle norme. Lo ribadisce il direttore regionale Irene Tartaglia, riferendosi alla questione dei ‘casi accertati di infezione da coronavirus (Sars- CoV-2) in occasione di lavoro’. «La normativa emergenziale li qualifica come infortuni sul lavoro e, in questi casi, il datore di lavoro può essere esposto ad una responsabilità civile per il risarcimento dei danni subiti dal dipendente e, ove ricorrano gli estremi, anche penale». Alcuni interventi chiarificatori dell’Inail hanno evidenziato che la responsabilità del datore di lavoro non è oggettiva né automatica ma «occorre garantire la sicurezza dei dipendenti e quindi è consigliabile – spiega ancora il direttore regionale di Confcommercio – che le misure di sicurezza previste dal protocollo del 24 aprile 2020 siano adattate al contesto produttivo di riferimento attraverso i protocolli aziendali». La cui adozione, rimarca ancora Irene Tartaglia, è consigliabile perché la normativa emanata dal governo prevede la necessità di costituire un comitato con le organizzazioni sindacali che deve vigilare sull’applicazione e la verifica delle regole di sicurezza nei luoghi di lavoro. Il sostegno di Confcommercio, in considerazione della complessità delle norme di riferimento, è massimo. «Aiutiamo i nostri associati in questo percorso, supportando gratuitamente le imprese nell’adozione dei protocolli aziendali». Confcommercio Molise costituirà un comitato territoriale di vigilanza «in modo – spiega ancora Irene Tartaglia – da non far gravare tali attività sugli associati e al tempo stesso per consentire una ripresa delle attività in sicurezza e senza il rischio di sanzioni». Le imprese associate interessate possono prendere contatti con la segreteria della Confcommercio Molise al numero di telefono 0874/6891 oppure scrivendo una mail a [email protected]

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.