Menù

Veneziale, Florenzano annuncia il rafforzamento del piano di sicurezza

Prima l’aggressione al medico, poi – a distanza di pochi giorni – un incendio doloso nel centro di Senologia. Due episodi che hanno riacceso prepotentemente i riflettori sul problema della sicurezza all’ospedale ‘Veneziale’ di Isernia. Da più parti sono state invocate soluzioni immediate ed efficaci per una criticità che si registra da tempo. E a dare risposte è stato il direttore generale dell’Asrem Oreste Florenzano. «Stiamo mettendo in atto – ha detto all’Ansa – correttivi per rafforzare il piano di sicurezza degli ospedali». Il vertice dell’azienda sanitaria molisana ha parlato di «una rimodulazione del servizio di vigilanza, progettata di concerto con le Questure di Isernia e Campobasso che comprende tutti i nosocomi della regione. Inoltre – ha aggiunto – si è proceduto alla verifica del funzionamento dei sistemi di videosorveglianza e a una prima ricognizione delle uscite di sicurezza degli ospedali».
E se, nel giro di poco tempo, la Squadra Mobile ha identificato l’uomo che ha picchiato l’anestesista David Di Lello mentre andava in reparto a visitare un paziente, vanno avanti le indagini dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco per risolvere il ‘giallo’ del rogo nel Centro di Senologia. Come noto, venerdì mattina, le fiamme si sono sprigionate nel bagno e non si esclude che l’innesco possa essere stato posizionato nell’armadio. Un principio di incendio domato nell’immediato, ma gli interrogativi restano. A chiedere l’intervento dei pompieri è stato il senologo Ettore Rispoli che stava medicando una paziente nella stanza accanto. Lui, insieme a un’infermiera, ha cercato di circoscrivere le fiamme prima dell’arrivo dei caschi rossi, che hanno escluso guasti all’impianto elettrico, ipotizzando – di conseguenza – la natura dolosa del principio di incendio che avrebbe potuto provocare danni ben più ingenti.
«Sono al vaglio diverse ipotesi – ha detto ancora Florenzano in merito all’episodio -, sarà l’indagine a fare chiarezza. Fortunatamente i danni sono limitati grazie anche all’azione tempestiva dei nostri operatori, prima dell’arrivo dei Vigili del Fuoco». Infine, il direttore generale dell’Asrem ha annunciato che nei prossimi giorni, sarà al ‘Veneziale’ per un sopralluogo.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.