Menù

Vietato ballare e allestire buffet, si può andare al centro benessere: cosa si può fare e cosa no a partire da oggi

Vietato ballare e allestire buffet, si può andare al centro benessere: cosa si può fare e cosa no a partire da oggi

COSA SI PUò FARE

SPOSTAMENTI
Da oggi (mercoledì 3 giugno) sarà consentito spostarsi tra regioni diverse per qualsiasi motivo. Non sarà quindi necessario firmare ed esibire alcuna autocertificazione.

VIAGGI ALL’ESTERO
Sono consentiti gli spostamenti con i Paesi dell’Ue e all’interno dell’area Schengen (gli Stati non Ue che aderiscono all’accordo sono Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera). Sono consentiti inoltre viaggi verso Regno Unito, Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano.

DISTANZIAMENTO
Le regole sul distanziamento sociale restano in vigore: un metro di distanza e due per chi sta praticando attività fisica o motoria. Baci e abbracci sono consentiti soltanto tra congiunti o conviventi.

IN AUTO E IN MOTO
In auto si può viaggiare tutti insieme solo se si fa parte dello stesso nucleo familiare, altrimenti saranno consentite al massimo due persone, entrambe con la mascherina: il guidatore e un solo passeggero sul sedile posteriore. Tre persone, invece, se la macchina è dotata di tre file di sedili. In moto si dovrà viaggiare invece da soli: i passeggeri sono ammessi solo se familiari o conviventi.

MASCHERINE
Si può non indossare la mascherina all’aperto in tutte le regioni tranne Lombardia, Trentino, Friuli Venezia Giulia, Campania e nella città di Genova (in Piemonte l’obbligo vigeva fino al 2 giugno). La mascherina diviene comunque obbligatoria (in ogni regione) qualora venga meno il distanziamento di un metro e nei luoghi pubblici come negozi, parrucchieri e su tutti i mezzi pubblici, in aereo e sul treno.

VACANZE E SECONDE CASE
A partire da oggi si possono raggiungere anche le seconde case. Accessibili anche alberghi, bed and breakfast, case vacanza.

SPA E BENESSERE
Aperti i centri benessere. Nelle vasche va però rispettato un distanziamento interpersonale maggiore.

DIVERTIMENTO
I locali possono restare aperti fino all’orario stabilito dalle amministrazioni locali, ma sono obbligati a servire i clienti solo ai tavoli. In molti luoghi vige il divieto di vendita di bevande da asporto.

CERIMONIE
Emilia Romagna, Abruzzo, Campania e Puglia hanno consentito la celebrazione di matrimoni in chiesa. Alle cerimonie sono ammessi pochi familiari e amici, con l’obbligo di mascherina. Per i funerali la concentrazione massima di persone si ferma a 15.

COSA NON SI PUò FARE

SPOSTAMENTI
La libera circolazione è soggetta a restrizioni: in alcune regioni (Sardegna, Sicilia e Campania) è prevista, fino al 7 giugno, la quarantena per chi arriva da oltre i confini.

VIAGGI ALL’ESTERO
Viaggiare all’estero è complicato poiché non sono molti i Paesi che hanno ufficialmente aperto i loro confini agli italiani. È possibile che altri Stati (Germania, Olanda, Portogallo, Islanda e Turchia) consentano l’ingresso dall’Italia solo a partire dal 15 giugno.

DISTANZIAMENTO
Restano vietati gli assembramenti. È possibile incontrare gli amici, sia in casa sia fuori, ma resta l’obbligo di mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro in qualunque situazione e il divieto di abbracciare persone che non siano congiunti o conviventi

IN AUTO E IN MOTO
Sulla stessa moto non è possibile viaggiare insieme ad amici (in Liguria è consentito purché si indossi la mascherina e il casco integrale). In auto, se non conviventi, non possono viaggiare insieme più di due persone (e in ogni caso serve la mascherina)

MASCHERINE
Non è ancora possibile stare all’aria aperta senza indossare la mascherina in Lombardia, Trentino, Friuli Venezia-Giulia, Campania e nella città di Genova.

OMBRELLONE
In spiaggia non è possibile piazzare l’ombrellone a piacimento: ci sono linee-guida che prevedono per ogni ombrellone uno spazio di 10 metri quadrati (in Veneto ed Emilia-Romagna la distanza prevista tra un ombrellone e l’altro è superiore ed è di 12 metri)

SPA E BENESSERE
Restano chiuse saune e bagni turchi. Nei centri benessere, dove rimane l’obbligo di indossare le mascherine sia per gli operatori sia per i clienti, servono accorgimenti particolari anche per i fanghi e tutti i trattamenti che prevedono un contatto ravvicinato come i massaggi.

DIVERTIMENTO
Vietato ballare: anche le discoteche si preparano a riaprire (in Sicilia, ad esempio, dall’8 giugno mentre le altre regioni valutano la data del 15) ma sarà possibile soltanto ascoltare la musica.

CERIMONIE
Niente buffet ai pranzi o cene di matrimonio. Il settore è pronto a ripartire ma restano alcune restrizioni: sì ai catering ma solo con servizio ai tavoli.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.