Menù

Isernia, il gotha della Lega molisana “benedice” l’ingresso di Irma Barbato nel Carroccio

Impegno nel sociale e soprattutto attenzione per fenomeni purtroppo sempre attuali, come la violenza sulle donne e il bullismo, che creano particolare allarme tra la popolazione. È in particolare questo il valore aggiunto dell’ingresso nella Lega della consigliera comunale di Isernia Irma Barbato. Ieri pomeriggio, a Palazzo San Francesco, la sua adesione al partito di Matteo Salvini è stata ufficializzata nel corso di una conferenza stampa che ha visto la partecipazione del commissario della Lega in Molise Jari Colla, dell’assessore regionale Michele Marone e del suo predecessore Luigi Mazzuto. Al tavolo dei relatori anche il capogruppo della Lega al Comune Stefano Testa e il consigliere comunale Gianluca Di Pasquale.
«Siamo sicuri – ha evidenziato Colla – che Irma Barbato potrà portare un contributo importante. Lei si è sempre occupata di temi legati al sociale, come la lotta al bullismo e al cyberbullismo, che anche io ho seguito e seguo in prima persona da diversi anni. Abbiamo anche un assessore in Regione che si occupa di queste tematiche e penso che possa portare un grande contributo al nostro movimento».
La Lega al Comune di Isernia è all’opposizione e l’ingresso di Barbato nel Carroccio muta gli equilibri in maggioranza, che ha di fatto perso un altro consigliere. «Quello che cambia – ha detto in merito Colla – è che la consigliera Barbato aderendo alla Lega passa in minoranza, ma continuerà a fare il suo lavoro come ha sempre fatto. Siamo all’opposizione, certo, ma la Lega continuerà a lavorare con lo stesso atteggiamento costruttivo che ha sempre dimostrato per il bene della comunità». Prossimo appuntamento importante per l’assise di Palazzo San Francesco è l’approvazione del bilancio a luglio e sarà una prova cruciale per la tenuta dell’amministrazione d’Apollonio. «Non abbiamo ancora letto il bilancio – ha detto in merito il commissario della Lega -. Lo studieremo e, insieme, faremo le valutazioni del caso».
«La Lega ha sempre dato risposte concrete e tangibili». Sono queste le ragioni che hanno spinto Irma Barbato ad aderire al partito di Matteo Salvini. «Sono due anni che ho rapporti con la Lega e in particolare con l’ex ministro Giulia Bongiorno – ha detto -, per quel che concerne le tematiche che io seguo già da tempo: la lotta alla violenza di genere, il contrasto al bullismo e al cyberbullismo. La mia scelta è dunque la volontà di portare avanti queste tematiche all’interno di un partito». Cresce dunque il gruppo della Lega a Palazzo San Francesco, che ora conta sulla presenza di tre consiglieri. «È un ottimo inizio – ha concluso Barbato – ma sicuramente faremo sempre di più. In questo momento non penso al nuovo sindaco, voglio continuare il mio percorso». Infine, anche il leader della Lega Salvini, in un video, ha dato il benvenuto alla Barbato. «Sono contento del fatto che stiamo ‘mettendo radici’ in Comune a Isernia. Auguro a Irma buon lavoro anche perché i temi del bullismo, delle dipendenze e delle violenze vanno seguiti con estrema attenzione».
Deborah Di Vincenzo

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.