Menù

Caldo e afa, luglio parte ‘col botto’: oggi e domani bollino rosso

Caldo e afa continuano ad attanagliare il capoluogo. Oggi e domani Campobasso sarà tra le 2 città da bollino rosso, insieme a Perugia, indicate nel bollettino del Ministero della Salute, con temperature che supereranno, anche se di poco, i 30 gradi.
Intanto «l’anticiclone rimane ben saldo alle latitudini mediterranee e continua a proteggere gran parte d’Italia dagli attacchi perturbati di origine atlantica».
A spiegarlo gli esperti di 3bmeteo.com che aggiungono: «Le nostre regioni meridionali stanno vivendo una fase particolarmente calda che si protrarrà ancora per qualche giorno, a causa della risalita di correnti nord africane che faranno impennare la colonnina di mercurio fin verso i 40°C su alcune zone. Le regioni settentrionali invece si trovano lungo la periferia settentrionale dell’anticiclone mediterraneo e soggette ad infiltrazioni umide atlantiche che nei prossimi giorni riusciranno ad attivare alcuni temporali tra le zone alpine e parte della Pianura Padana, localmente anche di forte intensità e grandinigeni».
Temporali dal Nord in arrivo. «Assisteremo al passaggio del primo vero impulso di instabilità di matrice atlantica, con rovesci e temporali che si attiveranno già nel corso del mattino sulle Alpi intensificandosi in giornata. Entro sera i temporali inizieranno a sconfinare alle zone di pianura coinvolgendo sia quelle del Nordovest che quelle del Triveneto, seppur in forma più isolata, ma con ulteriori locali sconfinamenti a tratti dell’Emilia settentrionale in nottata. Non sono escluse locali grandinate, mentre inizieranno ad attenuarsi sulle Alpi».
Anche domani prosegue l’instabilità al Nord. «Anche la giornata di giovedì vedrà una certa instabilità attivarsi nelle ore diurne a partire dalle Alpi, per altre infiltrazioni di correnti umide di origine atlantica. Rovesci e temporali impegneranno soprattutto le Alpi centro-orientali con sconfinamenti in serata soprattutto alle pianure lombardo-venete e al Friuli e con possibilità di locali grandinate in concomitanza con l’ingresso della coda di un fronte di origine atlantica sulla Val Padana».
Venerdì coinvolto anche il centro. «Venerdì il fronte proseguirà la sua avanzata verso sudest mantenendo attiva l’instabilità sin dalle prime ore della giornata sulla Val Padana centro-orientale con rovesci e temporali a tratti violenti e grandinigeni che impegneranno anche l’Emilia Romagna in mattinata. Al suo seguito la circolazione si manterrà instabile e le regioni settentrionali saranno alle prese con altri fenomeni di forte intensità sulle aree centro-orientali. Il probabile ulteriore scivolamento del fronte verso sudest, approfittando di un temporaneo cedimento dell’alta pressione all’altezza del Mediterraneo centrale, favorirà l’estensione dei fenomeni alle regioni centrali entro sera, specie del versante adriatico».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.