Menù

In trasferta da San Severo, pusher egiziano arrestato dai Carabinieri

In trasferta da San Severo, pusher egiziano arrestato dai Carabinieri

Militari della compagnia di Termoli e della stazione Carabinieri di Campomarino hanno fermato e arrestato un 22enne di origine nordafricana, già noto alle forze dell’ordine, trovato in possesso di sostanze stupefacenti. A bersaglio ancora una volta i controlli capillari operati sul territorio dall’Arma nel basso Molise e sulla costa. Il magrebino era in auto ed è stato fermato appena dopo il confine territoriale tra Campomarino e Termoli, nella serata di mercoledì Il giovane egiziano è stato trovato in possesso di 20 grammi di eroina e uno di cocaina, subito è scattato l’arresto. Non si arresta, dunque, l’attività di contrasto dei Carabinieri della Compagnia di Termoli per debellare lo spaccio di sostanze stupefacenti sulla costa molisana. A cadere stavolta nella rete degli investigatori è stato un ventiduenne egiziano in trasferta da San Severo. Nel corso di un particolare servizio periodico di controllo, predisposto per contenere il fenomeno dello spaccio di stupefacenti, i Carabinieri della Stazione di Campomarino fermavano un giovane egiziano, già noto alle Forze dell’Ordine. Avvertita la tensione del giovane durante il controllo, i Carabinieri sono andati a fondo e dopo un’attenta perquisizione, gli trovavano addosso ben 20 grammi di eroina, 1 grammo di cocaina, nonché circa 1.400 euro divisi in banconote di vario taglio. Il giovane portato in caserma, dopo gli ulteriori accertamenti di rito, veniva dichiarato in arresto, sottoponendo a sequestro lo stupefacente rinvenuto e il denaro. Continua senza sosta, soprattutto nel periodo estivo e nel fine settimana, l’attività dei Carabinieri per contrastare lo spaccio delle sostanze stupefacenti nel territorio molisano.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.