Menù

Ladri nella sede di Bruxelles, danni e matrice del furto al vaglio della Scientifica

Ladri nella sede di Bruxelles, danni e matrice del furto al vaglio della Scientifica

I ladri ‘visitano’ la sede istituzionale della Regione Molise a Bruxelles. Il danno non è stato quantificato perché, essendo una sede diplomatica, la polizia belga ha attivato la Scientifica che arriverà solo questa mattina per effettuare i rilievi essendo ieri domenica. Ad accorgersi del colpo, con molta probabilità messo a segno nella notte tra sabato e domenica, la donna delle pulizie che ha subito allertato uno dei funzionari regionali in servizio a Bruxelles. I ladri dopo aver infranto i vetri di una finestra al piano terra hanno forzato una porta e, una volta entrati nell’edificio, hanno messo a soqquadro tutti gli ambienti alla ricerca probabilmente di computer o altri apparecchi.
La matrice del furto e il danno si conosceranno solo dopo che la Scientifica avrà raccolto elementi e tracce lasciate dai malviventi nel palazzo di Rou de Tolouse che si trova in prossimità del “Quartiere Europeo”, sede delle principali istituzioni Ue.
Acquistato nel 2005 dall’allora governatore Iorio, l’immobile è costato 1,6 milioni di euro. L’obiettivo dell’investimento – si disse allora – era quello di rafforzare la presenza molisana a Bruxelles. Nel 2018, con il presidente Toma, la sede istituzionale e di rappresentanza è diventata “Molise house” . La giunta regionale ha approvato un regolamento che disciplina la concessione a titolo gratuito degli ambienti a tutti i soggetti con sede legale sul territorio molisano: istituzioni, università, scuole, associazioni, enti, singole imprese, reti di impresa, gruppi organizzati, ordini professionali e singoli professionisti. Il regolamento esclude la possibilità di concedere in uso le sale per iniziative politiche.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.