Menù

Centro storico chiuso al traffico: a Isernia parte la sperimentazione

Garantire la sicurezza e sostenere i commercianti messi in ginocchio dal lungo lockdown dovuto all’emergenza coronavirus. Con questa doppia finalità, così come annunciato nei mesi scorsi, parte la sperimentazione voluta dal Comune che vedrà la chiusura al traffico del centro storico di Isernia. Lo hanno comunicato l’assessore alla Viabilità Antonella Matticoli e l’assessore alle Attività Produttive Linda Dall’Olio. Con apposita con delibera dello scorso 30 giugno, la Giunta comunale ha infatti approvato un progetto sperimentale di chiusura al traffico del centro storico per il periodo estivo.
«Questo provvedimento – dichiarano Dall’Olio e Matticoli – intende rispondere alla più volte evidenziata esigenza di rendere il nostro centro storico, come avviene in tutta Italia, libero dal traffico veicolare e dunque agevolare la frequentazione in sicurezza di questa area naturalmente vocata ad ospitare la movida soprattutto nelle ore serali dei fine settimana estivi. È inoltre questo un modo per accogliere le istanze dei titolari degli esercizi commerciali che, in particolare quest’anno, reduci dal lockdown dovuto al Covid, hanno fatto richiesta di dehors su suolo pubblico, consentendone la frequentazione in condizioni di maggiore sicurezza.
Si tratta quindi di un progetto sperimentale di zona a traffico limitato nel fine settimana e dunque perfettibile in base alle esigenze che si riscontreranno e alla risposta della cittadinanza.
Restano infatti ancora in vigore i divieti di assembramento e il rispetto, per tutti, delle misure di sicurezza stabilite dalle linee guida nazionali».
«Con la stagione estiva – si legge nella delibera – , come da esperienze passate, si registra un sensibile incremento di cittadini residenti e di quelli provenienti dai comuni limitrofi, che si riversano sulle piazze e vie del centro storico con conseguente aumento del traffico veicolare e pedonale. Gli effetti del traffico, in particolar modo nelle ore serali, impongono l’adozione di misure adeguate di tutela e sicurezza dei pedoni, con particolare riguardo a quelle aree del centro abitato di interesse commerciale maggiormente esposte alle conseguenze negative dell’intenso traffico e dove generalmente si registra un particolare afflusso di persone, anche e soprattutto in relazione agli obblighi sul distanziamento sociale imposto dai provvedimenti vigenti».
La sperimentazione partirà da lunedì 13 luglio per andare avanti fino al 30 settembre.

Da lunedì fino al 30 settembre: ecco tutte le novità per l’estate

Ma ecco le novità per tutto il periodo estivo (da lunedì 13 luglio a mercoledì 30 settembre)
Divieto permanente di transito e sosta per tutto il periodo in Piazza Celestino V, Via Trivellini, Piazzetta San Felice, Vico I Fascitelli, Vico Concezione, Corso Marcelli (da Piazza Celestino V a Piazza X Settembre). In queste zone sará istituita l’area pedonale per l’intero periodo.
Divieto di transito e sosta per l’intero periodo nel tratto compreso tra Piazza Celestino V e Via dei Mulini. La sosta continuerá ad essere consentita su Piazza Carducci con l’istituzione del doppio senso di marcia.
– Inversione del senso di marcia su Via Rampa Mazzini per l’intero periodo.
Ogni venerdì, sabato e domenica (dalle ore 20:00 alle ore 03:00 del giorno successivo) sarà istituita la zona a traffico limitato nell’intera area compresa tra Piazza Purgatorio e Via Lorusso, con divieto di transito nel tratto compreso tra Via Bagnoli e il civico 6 di Corso Garibaldi.
Per ragioni di sicurezza e per non congestionare il traffico veicolare, resta consentito il transito da Via Roma a Via Gramsci, da Piazza Pio X a Via Rampa Purgatorio, da Via Rampa Mercato a Via Rampa Mazzini e da Via Rampa Mercato a Via Rampa Occidentale.
– Resta consentito il transito e la sosta, previa autorizzazione, ai residenti o dimoranti nelle zone interessate dal provvedimento nonchè alle persone con limitate o impedite capacità motorie.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.