Menù

Lutto a Palazzo San Giorgio, il consigliere Paolo Adamo si è spento dopo una lunga malattia

Si è spento ieri mattina a Campobasso a 66 anni, dopo una lunga battaglia contro una malattia, Paolo Adamo, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, eletto a giugno dello scorso anno alle amministrative.
Il primo cittadino di Campobasso, Roberto Gravina, ha voluto ricordarlo con queste parole:
«Paolo ha sostenuto la nostra attività politica ed è stato parte integrante del gruppo che ha costruito, un pezzo alla volta, la vittoria elettorale alle comunali dello scorso anno qui in città.
Purtroppo -aggiunge -, nonostante la sua tempra, la sua voglia di non arrendersi e il sostegno indefesso dei suoi cari, alla fine di una lunga malattia ci ha lasciato in silenzio, con la sua consueta signorilità manifestata, fra l’altro, anche quando si è trattato di affrontare i momenti più duri della vita.
Io e tutta l’Amministrazione comunale abbiamo sperato fino all’ultimo di poter riprendere insieme a lui quel percorso che ci eravamo prefissi insieme di attuare per il bene della nostra comunità, sapendo quanto Paolo fosse in grado di dare, in termini di impegno e conoscenza.
In questo momento, inevitabilmente doloroso – conclude Gravina -, ci stringiamo tutti alla sua famiglia, in un grande abbraccio».
Un messaggio di cordoglio condiviso dall’intera squadra dei 5 stelle che in una nota aggiunge: «Paolo, abbiamo condiviso con te un bellissimo percorso che ci ha portato ad amministrare la nostra città e con te avremmo voluto continuare questa sfida.
Ci mancheranno il tuo garbo, la tua determinazione e il tuo sorriso ma sappiamo che continuerai a stare al nostro fianco. Ti portiamo nei nostri cuori».
I funerali si svolgeranno questa mattina, alle 11 nella, chiesa don Bosco di Nuova Comunità a Ferrazzano muovendo da via XXIV Maggio.

Tra i banchi della maggioranza entra Corradino Guacci

Corradino Guacci siederà tra i banchi della maggioranza di Palazzo San Giorgio, prendendo il posto di Paolo Adamo. Il nuovo consigliere comunale è il secondo dei non eletti che alle scorse amministrative ha totalizzato 77 preferenze. Prima di lui era subentrato consigliere Salvatore Murolo dopo le dimissioni di Lorenzo Sallustio.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.