Menù

Raffaela Sozio spegne 106 candeline, un record per la nonna di Capracotta

Raffaela Sozio spegne 106 candeline, un record per la nonna di Capracotta

Raffaela Sozio spegne 106 anni candeline. Un vero record, che riempie di gioia una intera comunità, quella di Capracotta dove la nonnina è nata il 30 luglio del 1914.
Nella sua lunga vita, nonna Raffaella ha visto guerre, numerosi presidenti della Repubblica e papi, crisi economiche e incidenti nucleari. Testimone della terribile “spagnola” non si sarebbe mai aspettata di rivivere una nuova pandemia. Eppure è successo. E, ancora una volta, può guardare avanti.
Non è da tutti raggiungere un traguardo così importante: Raffaela lo ha fatto a Capracotta, nella casa di riposo Santa Maria di Loreto – di cui è stata una delle prime ospiti – circondata dall’affetto delle due figlie e dell’intera comunità capracottese. Una comunità cui è stata sempre legata grazie a quei valori di un tempo, dei quali lei è preziosa custode.
«I nostri nonni – dice il sindaco di Capracotta Candido Paglione annunciando l’importante compleanno – sono i custodi del nostro passato. Ne conservano le memorie e le tradizioni e ci aiutano perciò a guardare avanti sapendo di essere fortemente ancorati a valori saldissimi. Del resto ogni edificio, ogni pianta, deve avere radici solide per durare nel tempo».
Con l’augurio che i compleanni da festeggiare siano ancora tanti.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.