Menù

Un nuovo caso in Molise, in Italia cala l’età media del contagio: ora è 29 anni

Un nuovo caso in Molise, in Italia cala l’età media del contagio: ora è 29 anni

Aumentano ancora i contagi per il Covid in Italia: sono 1.411 (contro i 1.367 di mercoledì), nuovo dato più alto dagli inizi di maggio. Cinque i morti, invece in calo rispetto ai 13 di mercoledì.
«La maggior parte dei casi di contagio da Sars-Cov2 continua ad essere contratta sul territorio nazionale. Risulta importato da Stato estero il 20,8% dei nuovi casi diagnosticati nella settimana di monitoraggio, tuttavia si osserva rispetto alla settimana precedente un aumento di casi importati da altra Regione o Provincia (dal 2,3% nella precedente settimana di monitoraggio al 15,7% nella settimana corrente)». È un estratto del monitoraggio dell’Istituto superiore di Sanità e del ministero della Salute per la settimana dal 17 al 23 agosto. L’età media si abbassa ancora: è di 29 anni.
«La circolazione avviene oggi con maggiore frequenza nelle fasce di età più giovani, in un contesto di avanzata riapertura delle attività commerciali (inclusi luoghi di aggregazione) e di aumentata mobilità. Si riscontra un cambiamento nelle dinamiche di trasmissione, con emergenza di casi e focolai associati ad attività ricreative sia sul territorio nazionale che all’estero – si legge nel report – ed una minore gravità clinica dei casi diagnosticati che, nella maggior parte dei casi, sono asintomatici».
Nelle schede regionali, il dettaglio. Il Molise vede risalire, anche se per ora di poco, l’indice Rt. Fino al 16 agosto era zero, ora è 0,16.
Ma il bollettino dell’Asrem è ancora confortante. Su 319 tamponi processati nelle ultime 24 ore, è emerso un solo nuovo caso positivo: un contatto stretto dell’anziano di Coste di Oratino ricoverato martedì al Cardarelli con una polmonite da Covid-19. Sono quindi 66 i casi attualmente positivi, 521 quelli diagnosticati in totale in Molise dall’inizio dell’emergenza. Tre i ricoveri in malattie infettive, tutti gli altri sono asintomatici o paucisintomatici. I soggetti in isolamento sono 133.
In riunione, infine, ieri sera l’unità di crisi regionale. Tra gli argomenti affrontati, l’utilizzo degli spogliatoi negli sport di contatto, chiesto da più parti ora che si avvicina la ripartenza dei campionati minori. Dopo l’ok di comitato scientifico e Asrem, il presidente Toma firmerà in queste ore l’ordinanza.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.