Menù

Forniscono nomi diversi all’Asrem, caos nei conteggi dei casi

Forniscono nomi diversi all’Asrem, caos nei conteggi dei casi

Avrebbero dato un nome diverso rispetto a quello fornito il giorno del primo tampone, generando così il ‘cortocircuito’ nella comunicazione giornaliera dell’Asrem.
Per questo ieri due migranti ospiti del Cas di Campolieto sono stati conteggiati come nuovi positivi nel bollettino diramato dall’azienda sanitaria. Un equivoco – non si sa se voluto o dettato dalla scarsa conoscenza della lingua italiana degli stranieri – risolto in poche ore: i due tunisini erano già risultati contagiati il 12 agosto e nei giorni scorsi hanno solo effettuato il secondo tampone di controllo, risultato positivo.
Dunque l’unico caso riscontrato ieri è quello di un cittadino residente a Ferrazzano rientrato da una vacanza in Sardegna. Il comune alle porte di Campobasso sale così a due casi attualmente positivi, entrambi legati ai rientri.
Invariato al momento il numero dei ricoveri nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale Cardarelli che resta fermo a 3.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.