Menù

Nei container del Cardarelli test a raffica, così è stato intercettato un positivo

Nei container del Cardarelli test a raffica, così è stato intercettato un positivo

Al Cardarelli di Campobasso si viene sottoposti a tampone non solo per ricoveri ordinari complessi – interventi ortopedici programmati per esempio o simili- ma anche se bisogna sottoporsi a gastroscopia, colonscopia, interventi oculistici. In sintesi, tutta l’attività programmata – anche quella ambulatoriale – che può, in caso di positività al Covid del paziente non rilevata, mandare in difficoltà un reparto.
I test sono effettuati dall’equipe infermieristica dedicata, e formata per il tampone rinofaringeo, nei container davanti all’ospedale. Uno sforzo della struttura ospedaliera regionale, non indifferente vista la cronica carenza di organico, che però mantiene il Cardarelli Covid free: finora dall’inizio dell’emergenza, nessun contagio è emerso fra il personale e nei reparti.
Così è stata individuata la positività di un uomo di Colle d’Anchise (rientrato dall’estero) che avrebbe dovuto effettuare una piccola operazione. Il dg dell’Asrem Oreste Florenzano ha quindi sottolineato l’importanza delle procedure di sicurezza attivate negli ospedali, in particolare in questo caso al Cardarelli, e rimarcato «l’ottimo lavoro del personale» perché è stata «intercettata ed evitata una situazione di pericolo».
Altri tre, oltre questo, i positivi nel bollettino di ieri: due di Gambatesa, legati al cluster individuato in paese qualche giorno fa, e uno di Campobasso, riconducibile sempre a un focolaio già noto al dipartimento di Prevenzione. I casi attualmente positivi sono 89.
Balzo dei guariti: +10. In particolare, 1 a Ripalimosani e 1 a Campobasso del cluster Croazia, 6 di Campobasso del focolaio venezuelano, 1 a Termoli del cluster Grecia e 1 a Isernia del focolaio di rientro da Pavia. Il numero complessivo dei guariti sale a 447.
Mentre quello dei tamponi processati nelle ultime 24 ore è di 384. I ricoveri restano stabili a 4, 85 gli asintomatici o paucisintomatici trattati a domicilio. I soggetti in isolamento sono, infine, 141.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.