Menù

Si ferma in alto mare, soccorsa la Tirrenia

Si ferma in alto mare, soccorsa la Tirrenia

Ancora noie per i collegamenti marittimi tra Isole Tremiti e Termoli. Dopo i problemi degli ultimi giorni, ancora turisti in balia delle onde si potrebbe dire. Intanto, continua l’attività posta in essere dalla Capitaneria di Porto di Termoli a salvaguardia della vita umana in mare. Nella prima mattinata di ieri, la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Termoli riceveva una comunicazione con cui il comando di bordo della High-Speed Craft (HSC) Isola di Capraia, nave in servizio di linea per continuità territoriale, rendeva noto di avere un’avaria ad uno degli apparati di propulsione che impediva la manovrabilità del mezzo: la HSC in parola era in navigazione con 135 passeggeri imbarcati nel porto di Termoli e diretti verso l’approdo delle Isole Tremiti. La Capitaneria di porto di Termoli, con il coordinamento della sovraordinata Direzione Marittima di Pescara, attivava la macchina dell’assistenza impiegando il proprio mezzo navale classe 2000, dislocato presso il porto di Termoli, e il G.C. B 34, dislocato presso la Delegazione di Spiaggia di Isole Tremiti, per assistere lo sbarco dei passeggeri sulle motobarche da trasporto passeggeri dislocate presso le isole Tremiti. Le operazioni coordinate dai mezzi della Guardia Costiera terminavano alle ore 12.30 circa con lo sbarco dei passeggeri, alcuni dei quali decidevano di tornare a Termoli a bordo del mezzo, sulla isola di San Domino in buone condizioni di salute. L’Isola di Capraia è giunta in sicurezza agli ormeggi nel porto di Termoli alle ore 14.30 con l’ausilio del servizio tecnico nautico del “Pilotaggio portuale” per consentire l’ormeggio in sicurezza. E’ in corso da parte della Capitaneria di porto di Termoli una attività investigativa per accertare le cause dell’avaria.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.