Menù

Termoli, oggi l’ultimo abbraccio della città a Sara

Termoli, oggi l’ultimo abbraccio della città a Sara

Sarà difficile oggi mantenere il distanziamento sociale. Una intera scuola, una intera generazione e una città, vorranno abbracciare oggi per l’ultima volta Sara Anna Favia, oltre naturalmente a stringersi alla famiglia. E’ stato deciso ieri, ufficialmente, dalla procura di Vasto, di non disporre ulteriori accertamenti di natura anatomo-patologica sulla salma della sfortunata 17enne vittima del tragico incidente stradale avvenuto sabato sera sulla statale 16, sulla rotonda di San Salvo Marina. I Carabinieri della stazione di San Salvo, che indagano sul sinistro fatale alla studentessa del Nautico Tiberio Sara Favia, si sono recati dal Pm che ha in carico il fascicolo. Domenica pomeriggio era stata effettuata la ricognizione cadaverica esterna ed è stata considerata sufficiente come accertamento medico-legale per poi disporre il nulla osta alla sepoltura e quindi permettere la restituzione del feretro alla famiglia. Una vicenda drammatica che ha segnato l’opinione pubblica locale, dopo l’incidente avvenuto sulla statale 16, alla rotonda di San Salvo Marina, quando si trovava con tre amici 18enni in una Panda rossa uscita fuori strada per cause al vaglio dei Carabinieri. Esequie fissate per oggi, martedì 20 ottobre, alle 16, nella cattedrale di Termoli. “Che se chiudo gli occhi forse il mare lo vedo, lo vedi.” _Svia. S, le parole scelte dalla famiglia per l’annuncio funebre. «A seguito di un tragico incidente stradale, è salita al cielo come un Angelo. Ne danno il doloroso annuncio il papà Michele, la mamma Michela, il fratello Matteo, i nonni, gli zii, i cugini e i parenti tutti». Inoltre, siamo stati contattati da familiari della sfortunata Sara. I genitori vorrebbero tornare in possesso dello smartphone di Sara, che non si trova più dopo lo schianto di tre sere fa a San Salvo Marina. Il telefono è un iPhone 11 nero con cover verde, il numero da contattare in caso di ritrovamento è del papà Michele 320.7080363. La famiglia vorrebbe recuperare il contenuto dal telefonino utilizzato dalla ragazza.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.