Menù

Usura ed estorsioni, i ‘mali’ del Molise

Usura ed estorsioni, i ‘mali’ del Molise

Usura ed estorsione. In Molise sono i reati più diffusi nell’ultimo anno, che portano i due capoluoghi nelle posizioni più alte della consueta classifica redatta dal Sole 24 Ore. Isernia si piazza addirittura prima, su 106 province, per i reati di estorsione, mentre Campobasso si attesta al 27esimo posto. Mentre per quanto riguarda l’usura, il capoluogo molisano è decimo. Sono i dati più allarmati emersi nell’Indice di Criminalità 2019 che fornisce l’elenco degli illeciti ‘emersi’ ovvero quelli denunciati in Italia nel 2018.
I dati forniti dal dipartimento di Pubblica Sicurezza del ministero dell’Interno riportano soltanto i reati denunciati, non quelli effettivamente commessi. Nella classifica il quotidiano economico analizza 18 diverse tipologie di reati, stilando la graduatoria complessiva delle 106 province in base al numero di denunce su 100mila abitanti.
Nel complesso, considerando i numeri di tutti i delitti registrati nel 2018, la maglia nera spetta a Milano, seguita da Rimini e Firenze. Sono queste le prime 3 città italiane in classifica (alias meno sicure).
Al contrario, Oristano, Pordenone e Benevento risultano le città più virtuose. Campobasso è invece 96esima nella classifica generale.
C’è da sottolineare che, in genere, al Nord il numero di denunce risulta più alto rispetto al Sud.
Ciò che salta subito all’occhio è l’aumento delle denunce legate alle truffe online seguite da spaccio di stupefacenti ed estorsioni.
Nel dettaglio, sul fronte dei furti Campobasso è piuttosto sicura: pochi quelli in abitazione o negli esercizi commerciali, basse anche le rapine. Mentre in aumento i furti di automobili: è 15esima in Italia con 373 denunce. Stessa posizione per gli incendi.
Preoccupa invece il dato dello spaccio. Campobasso è 39esima con 93 denunce in un anno, mentre sulla detenzione di stupefacenti si piazza a metà classifica (55esima) con 124 denunce totali.
Nessuna denuncia registrata, invece, per infanticidi, omicidi volontari ed associazione di stampo mafioso. Una sola denuncia per riciclaggio, due per lo sfruttamento della prostituzione.
Aumentano invece i tentati omicidi (11 denunce e il 15esimo posto in classifica), e le truffe informatiche (662 denunce e il 64esimo gradino).
Metà classifica per gli omicidi stradali (54esimo posto) e l’associazione a delinquere (51esimo posto) mentre sui gradini più bassi ci sono gli omicidi colposi (75esimo posto) e la violenza sessuale (93esimo posto).

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.