Menù

Covid, troppi contagi: a Castelpetroso cimitero off limits nel week-end

Covid, troppi contagi: a Castelpetroso cimitero off limits nel week-end

Emergenza Covid: Isernia e Castelpetroso, allo stato attuale, risultano essere i centri più colpiti della provincia dalla seconda ondata di coronavirus. Ormai mancano pochi giorni alle celebrazioni in onore dei defunti e, per questo, in entrambi i comuni sono state dettate le regole per limitare al massimo la diffusione del contagio. A Castelpetroso si è deciso di chiudere il cimitero da sabato a lunedì. Lo ha disposto con propria ordinanza il sindaco Michela Tamburri.
«Considerando la situazione attuale causata dalla diffusione dei contagi da Covid-19 e per evitare comportamenti che possano aumentare i rischi per la popolazione – si legge sulla pagina Facebook del Comune -, è stata disposta la chiusura dei cimiteri da sabato 31 ottobre a lunedì 2 novembre. In tal modo l’afflusso di gente al luogo sacro sarà più dilatato nel tempo riducendo i possibili assembramenti». Nei tre giorni di chiusura l’accesso sarà consentito solo agli addetti cimiteriali e ai parroci che, lunedì 2 novembre alle ore 12, effettueranno anche una solenne benedizione per tutti i defunti.
A Isernia, invece, sempre con apposita ordinanza firmata nei giorni scorsi è stata istituita la ‘Settimana della Commemorazione’, che prevede una serie di regole da rispettare. Fino al 4 novembre, i cimiteri cittadini osserveranno un orario di apertura più ampio, ossia quello estivo, dalle ore 8 alle ore 18.45. Per accedere alle aree cimiteriali è obbligatorio indossare la mascherina, rispettando la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, osservando il divieto di assembramenti e il rispetto delle misure di prevenzione igienico-sanitarie. L’accesso alle aree cimiteriali sarà scaglionato e il controllo verrà assicurato dal personale comunale preposto, nonché dai volontari della protezione civile e delle associazioni specificamente incaricati. Saranno altresì intensificati i controlli da parte della Polizia Municipale, per verificare il rispetto delle disposizioni dell’ordinanza e, più in generale, le misure di prevenzione anticovid.
«L’istituzione della Settimana della Commemorazione – hanno affermato in merito il sindaco Giacomo d’Apollonio e l’assessore comunale Linda Dall’Olio –, oltre che evidenziare un doveroso momento di ricordo dei propri defunti, vuole indurre i cittadini ad accedere alle aree cimiteriali in modo scaglionato, per evitare affollamenti in questo periodo di emergenza sanitaria. A tal fine, contiamo che nei cimiteri le visite non si concentrino nelle date del 1° e 2 novembre ma, con scrupoloso senso di responsabilità, vengano distribuite durante un periodo più ampio. Con medesima finalità, abbiamo disposto anche il contestuale ampliamento delle ore di apertura delle aree cimiteriali, secondo l’orario estivo e non invernale».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.