Menù

Altri 28 casi a Bojano, fari puntati sul cluster della rsa di Terre Longhe

Altri 28 casi a Bojano, fari puntati sul cluster della rsa di Terre Longhe

Il timore che nella casa di ricovero potesse scoppiare un focolaio purtroppo potrebbe aver trovato conferma: dopo i due casi accertati, come Primo Piano Molise ha riportato nell’edizione di ieri, il bollettino quotidiano dell’Asrem accende i fari sul centro matesino con 28 nuovi casi di contagio emersi su 862 tamponi. Potrebbe quindi trattarsi del cluster della rsa di Terre Longhe, alla luce appunto dei casi individuati nei giorni scorsi e delle procedure di tracciamento adottate in queste ultime ore con gli ospiti (una quarantina) e gli operatori sottoposti tutti al test molecolare e in isolamento presso la stessa struttura. Numeri quindi che potrebbero, purtroppo, variare ancora. Nell’hinterland si registra un solo nuovo caso a San Massimo, fra i sette decessi registrati ieri, c’è anche quello di una 89enne di Bojano. L’altra faccia della medaglia è rappresentata dal numero importante di guariti: il bollettino quotidiano dell’Asrem di ieri conta 224 pazienti fuori dall’incubo, fra questi ci sono anche 14 residenti del centro matesino, due persone di Campochiaro, due di Colle d’Anchise e tre di Spinete. Questa la situazione sul territorio regionale, a seguito dei 99 nuovi casi di contagio certificati ieri: sono 2102 gli attualmente positivi (di cui 1207 residenti in provincia di Campobasso, 58 le persone ricoverate in Malattie infettive e sette in terapia intensiva. 1999 gli asintomatici a domicilio, 2218 le persone in isolamento. Ad oggi sono stati processati 73mila 76 tamponi, 3366 le persone risultate positive dall’inizio dell’emergenza e purtroppo sono 80 le persone che non ce l’hanno fatta.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.