Menù

Confini regionali chiusi dal 20 dicembre al 6 gennaio: il nuovo dpcm

Confini regionali chiusi dal 20 dicembre al 6 gennaio: il nuovo dpcm

Confini regionali chiusi dalla settimana prima del Natale all’Epifania, indipendentemente dalla fascia in cui i territori sono inseriti. Chi per le festività vuole raggiungere la famiglia o la seconda casa, in un’altra regione, potrà farlo fino all’entrata in vigore dei divieti che saranno introdotti dal dpcm che il premier firmerà entro la mezzanotte del 3 dicembre.
Il divieto di spostamento, anticipa il Corriere, entrerà in vigore tra il 19 e il 20 dicembre e sarà valido fino al 6 gennaio. Si tratta di due settimane che preoccupano il governo.
Domani il ministro della Salute illustrerà il testo in Parlamento, ultimi dettagli e nodi da sciogliere entro oggi. Conte vorrebbe allentare un po’ il rigore per consentire agli italiani di festeggiare, sia pure in modo «sobrio» e «diverso». Ma Boccia, Franceschini e lo stesso Speranza, in sintonia con gli scienziati insistono per porre un freno alle eccezioni.
Queste le deroghe minime a cui si sta lavorando.
La residenza
Sarà sempre consentito rientrare presso la propria residenza o domicilio. Nelle seconde case si può andare prima del blocco, a meno che non si abbia lì la residenza.
Genitori soli
Oggi il governo deciderà se concedere deroghe «limitate al massimo»: potrebbe essere previsto il ritorno nella casa di famiglia per trascorrere le feste con i genitori anziani. Se così sarà la deroga potrebbe essere utilizzata da un parente soltanto.
Studenti
Si valuta anche la concessione della deroga per gli studenti che hanno spostato la residenza o il domicilio nella città dove si sono trasferiti per motivi di studio e vogliono tornare a casa per le vacanze. In molte città è cominciata la corsa per sottoporsi al tampone rapido prima di Natale.
Coniugi
Potrebbe essere concesso il ricongiungimento familiare da applicare anche ai partner conviventi.
La quarantena
Per chi deciderà di andare all’estero e per chi torna in Italia in occasione delle prossime festività il governo vuole introdurre l’obbligo di quarantena al momento dell’ingresso nel nostro Paese.
Coprifuoco
Il dpcm in vigore dal 4 dicembre confermerà il coprifuoco alle 22. Nel governo c’è chi preme per prorogarlo alle 24 nei giorni di Natale e Capodanno.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.