Menù

Nessun problema per la messa di Natale, il vescovo Bregantini: non vogliamo privilegi

Nessun problema per la messa di Natale, il vescovo Bregantini: non vogliamo privilegi

Non «c’è nessun problema» per l’orario della messa di Natale, la Chiesa italiana è flessibile su questo, anche perché la «messa di mezzanotte è una tradizione», niente impedirà, se le norme Covid lasceranno il coprifuoco alle 22, di anticiparla di qualche ora. Così il vescovo di Campobasso Giancarlo Maria Bregantini.
«Siamo flessibili sul piano degli orari ma profondi sul piano della proposta. Il Natale sobrio e solidale, che si preannuncia quest’anno, è il vero Natale», dice Bregantini. «Bisogna accettare con serenità questo difficilissimo momento che stiamo vivendo perché ci rende fratelli in questa pandemia. Non vogliamo privilegi», afferma il vescovo che invita i suoi fedeli a «meno sprechi e più solidarietà».
Quanto alle indicazioni pratiche, per rispettare le norme anti contagio, è possibile che per la mattina del 25 si chieda ai sacerdoti di celebrare più messe, dal momento che sono le più frequentate dell’anno. Quelle del 24 si anticiperanno ad un orario che consenta il rientro a casa prima del coprifuoco se verrà confermato dal nuovo dpcm. «Piuttosto – conclude Bregantini – dobbiamo essere pronti all’ascolto, per capire le nuove povertà reali e ridare motivazioni nel cuore, specialmente ai giovani».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.