Menù

Agnone, bonus trasporti per gli studenti di fuori regione: l’idea per incentivare le iscrizioni

Agnone, bonus trasporti per gli studenti di fuori regione: l’idea per incentivare le iscrizioni

Agevolare con un bonus trasporti gli studenti che da fuori regione raggiungeranno i tre istituti superiori di Agnone. L’idea è al vaglio dell’amministrazione comunale guidata dal primo cittadino Daniele Saia, che insieme ai componenti della giunta, valuta la possibilità di attingere risorse nel bilancio comunale. Quella di venire incontro alle esigenze degli studenti fuori sede, è un vecchio pallino del Comune di Agnone che negli anni ’80, con un mezzo proprio, assicurava il trasporto degli scolari dei centri limitrofi. Un servizio, utilissimo, che fu soppresso per mancanza di fondi oltre ad una carenza di vedute lungimiranti dall’allora classe politica. Oggi l’iniziativa torna alla ribalta con l’obiettivo di ottimizzare la rete del trasporto pubblico che andrebbe potenziato con nuove corse. Ad Agnone, come tutti sanno, esistono tre istituti superiori: il Liceo Scientifico, l’Itis e l’Alberghiero i quali necessitano di azioni concrete per attirare nuova utenza scolastica. Il 25 gennaio prossimo scadono i termini per le iscrizioni e, dunque, per incentivare le adesioni, l’amministrazione comunale studia nuove misure da mettere immediatamente in campo. Il tutto in attesa di poter realizzare il famoso ostello che dovrebbe garantire la permanenza degli studenti nella cittadina. «I tre istituti superiori del nostro paese possono vantare figure professionali competenti, attrezzature adeguate e una formazione solida. Per questi motivi, deve essere facilitato il loro raggiungimento anche dei ragazzi residenti in altri Comuni. Siamo dell’avviso che investire sulla formazione scolastica è indispensabile e al tempo stesso può rappresentare un valore aggiunto per l’intera collettività. E allora è nostro compito percorrere tutte le strade per favorire le iscrizioni che auspico arriveranno numerose» il commento del primo cittadino Daniele Saia. Nel frattempo sempre al vaglio della maggioranza di Palazzo San Francesco la possibilità di istituire un percorso in agraria al fine di rilanciare un comparto da sempre motore trainante dell’economia altomolisana.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.