Menù

Lupi, ‘assalto’ al Giulianova davanti a Matt Rizzetta

Lupi, 'assalto' al Giulianova davanti a Matt Rizzetta

Un anno fa, anzi qualcosa meno, i tifosi rossoblù – con un entusiasmo tornato a mille all’ora – stavano organizzando la trasferta di Giulianova per invadere pacificamente il centro adriatico e spingere il Campobasso al successo e sempre più verso la vetta. Come noto, quella partita non si giocò: il covid era dietro l’angolo e stava per cambiare per sempre le vite di tutti noi. Il campionato scorso si ‘concluse’ il 1 marzo, con la folla contro l’Agnone e un pugno di mosche in mano. La storia oggi dice che i Lupi sono di nuovo sul tetto (o quasi) della classifica e chiedono strada al ‘Real’ di Leonardo Bitetto, appena arrivato sulla panchina. Nel frattempo, il mondo è totalmente cambiato: niente tifosi allo stadio, precauzioni massime, tamponi, e tutto i correlati anti-virus. Ma la voglia, la fame, resta immutata. Dunque, obiettivo tre punti senza mezzi termini, senza pensarci troppo su. L’avversaria va rispettata e i rossoblù lo faranno, come in ogni sfida del resto. Ma è chiaro che bisognerà far valere e pesare la propria forza nei confronti di una truppa in difficoltà, che finora ha messo insieme solo 5 punti. La spinta potrà arrivare, seppure in maniera soprattutto psicologica, anche dagli spalti dove ci sarà per la prima volta la società al completo. Il presidente Mario Gesuè siederà al fianco del socio Matt Rizzetta. I due hanno sancito l’accordo in maniera ufficiale e vorranno brindare alla prima vittoria della ‘nuova era’ dirigenziale.
In casa il Campobasso è una specie di rullo compressore: cinque successi su cinque, quindici degli attuali venti punti arrivano dal catino casalingo, 5 dalle quattro gare giocate in trasferta. Una differenza di rendimento che la squadra vuole colmare in questa seconda parte di girone di andata che ora entra davvero nella sua fase clou. Come detto nei giorni scorsi, Mirko Cudini avrà l’imbarazzo della scelta, nel senso che di assenze non ne ha e potrà disegnare la formazione ideale. Magari con il ritorno dal primo minuto di Pablo Vitali sulla destra e di Matteo Raccichini tra i pali. La gara sarà diretta dal signor Moretti della sezione arbitrale del Valdarno, assistito da De Vito di Napoli e Linari di Firenze.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.