Menù

Fino a Giugliano per un ricovero Neuromed: noi mai chiamati

Fino a Giugliano per un ricovero Neuromed: noi mai chiamati

Primo Piano se ne è occupato qualche giorno fa, ma la notizia è circolata anche altrove: a inizio settimana una donna che aveva bisogno di terapia intensiva, non Covid, per una patologia epilettica non ha trovato posto in Molise, né in altri ospedali più vicini di quello di destinazione evidentemente, visto che è stata trasferita a Giugliano, in provincia di Napoli.
Dal Neuromed però arriva adesso la precisazione di un dettaglio importante. Il responsabile dell’unità operativa di anestesia e rianimazione dell’Irccs ha comunicato alla direzione sanitaria, infatti, che a Pozzilli «non è pervenuta nessuna richiesta di ricovero né per le vie brevi né a mezzo fax per la paziente».
Non è vero, dunque, che al Neuromed non c’erano in quel momento posti letto di terapia intensiva. Tanto che «intorno alle ore 11 del giorno 08.02.2021 è stato accettato un paziente proveniente dal pronto soccorso di Isernia». L’Irccs conferma «in ogni caso la disponibilità ad accettare la paziente trattandosi di patologia neurologica».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.