Menù

Termoli, area grigia più ampia: a Rocchia la delega Covid

Termoli, area grigia più ampia: a Rocchia la delega Covid

Sanità molisana alla ricerca di un nuovo equilibrio, a causa del virus sempre più aggressivo. Abbassamento dell’età media, maggiore ospedalizzazioni e lutti. Sono per una coincidenza, ieri quasi più lutti che contagi, con tre decessi nel basso Molise, a Termoli, Campomarino e Petacciato. Numeri giustificati dai bassi tamponi. I contagi: 1 Casacalenda, 1 Guglionesi, 1 Santa Croce di Magliano, 1 Ururi. Problemi ieri all’ospedale San Timoteo, col blocco operatorio pressoché fermo, tranne le urgenze, poiché il Pronto soccorso è sì chiuso ai ricoveri, ma anche perché una paziente in lista alcuni giorni fa ha avuto contatti con una degente positiva. Ad accorgersene gli anestesisti-rianimatori. Del contagio in Chirurgia generale avevamo già parlato venerdì scorso. Intanto, lo stop ai ricoveri che abbiamo annunciato ieri nel nosocomio di viale San Francesco non è solo Covid. Secondo quanto dispone il primario del Pronto soccorso nella nota sottoscritta domenica, in relazione al progressivo e costante incremento dell’afflusso di pazienti in Pronto soccorso con patologia respiratoria Covid relata e alla conseguente necessità di rendere disponibili posti letto e personale per la cura dei pazienti si dispone la sospensione dei ricoveri ordinari in tutte le unità operative fino a nuova comunicazione. In attesa di recuperare il maggior numero di posti letto utili, si chiede gentilmente a tutti i direttori di programmare, per quanto possibile, le dimissioni dei loro pazienti al fine di organizzare un adeguato piano di afflusso l’assistenza ai pazienti Covid positivi». La pandemia cinge d’assedio il Molise e l’Asrem cerca di reagire assieme alla Regione e alla struttura commissariale. Due riunioni dell’unità di crisi solo domenica sera, in una domenica caotica, soprattutto in basso Molise e all’ospedale San Timoteo, come abbiamo documentato ieri. Florenzano annuncia novità anche per il San Tomoteo dove verrà ampliata la zona Covid, l’area grigia sarà trasferita al quarto piano e Nicola Rocchia, primario del pronto soccorso, potrebbe ricevere una specifica responsabilità nella gestione dell’emergenza pandemica.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.