Menù

Ospedali al limite, oltre il 53% delle rianimazioni occupato da pazienti Covid

Ospedali al limite, oltre il 53% delle rianimazioni occupato da pazienti Covid

Meno tamponi rispetto al giorno prima, positivi dimezzati. Su 712 test molecolari refertati, 55 contagi (tasso al 7,7%). I numeri più significativi a Campobasso (9), Termoli (9), Campomarino, Limosano e Trivento (in tutti e tre i casi 5). Gli attualmente positivi sono 1.753.
Ieri si è registrato un altro decesso: si tratta di un 81enne di Castropignano che era ricoverato in malattie infettive.
Nove i ricoveri di ieri, cinque i trasferimenti tutti al Neuromed (4 in intensiva).
Questa la situazione negli ospedali: al Cardarelli 82 degenti (13 in rianimazione)a, 18 al San Timoteo, 9 al Gemelli, 18 al Neuromed (8 in intensiva). Complessivamente, i degenti in area critica sono 21 (su 39 posti totali di rianimazione, oltre il 53%). E 121 quelli totali. I pazienti isolati al domicilio inoltre sono 1.632.
Ci sono anche 88 guariti (in totale 8.810), tra cui 24 a Termoli, 8 a Santa Croce di Magliano, 9 a Larino.
Il bollettino vaccini
Sono 24.389 le dosi di vaccino somministrate, 1.158 di AstraZeneca e 23.224 Pfizer.
Alle 20.06 di ieri sera, la percentuale di molisani completamente vaccinati (a cui è stata somministrata quindi anche la seconda dose) era del 2,59% .
Altra Usca in basso Molise: attivata a Termoli
L’Asrem ha attivato un’altra Usca nel basso Molise, territorio pesantemente colpito dalla circolazione della variante inglese. L’unità che segue i malati al domicilio ha sede a Termoli e si aggiunge a quella di Larino. La conferma dal governatore Toma.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.