Menù

Termoli, si rifugia per la notte alle Poste e fa scattare l’allarme: nigeriano clandestino finisce nei guai

Termoli, si rifugia per la notte alle Poste e fa scattare l’allarme: nigeriano clandestino finisce nei guai

Venerdì 26 marzo, poco prima di mezzanotte, scatta l’allarme all’ufficio postale di via Mario Milano a Termoli. Subito si precipitano sul posto gli agenti della squadra volante del commissariato di Polizia di via Cina, competenti per territorio (la città viene divisa tra 113 e Carabinieri in base alle zone). Residenti della zona svegliati quasi di soprassalto, vedono il movimento di forze dell’ordine. Ma perché è scattato l’allarme, un tentativo di furto notturno? Un assalto al Postamat? Niente di tutto questo.
All’interno dei locali di Poste italiane si trovava un immigrato, peraltro clandestino, senza permesso di soggiorno. Un 34enne che forse aveva cercato riparo per la notte, ma l’altro elemento di stranezza è stata l’assenza di segni di effrazione, come se fosse entrato senza avere problemi alcuno. Il 34enne è stato condotto prima in commissariato, quindi è stato portato in questura, a disposizione dell’ufficio immigrazione, per le pratiche di espulsione e rimpatrio. In ogni caso, sarà inviata una informativa alla Procura della Repubblica di Larino.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.