Menù

Notaresco-Campobasso, a voi due. Il tifo suona la carica alla vigilia

«Forza lotta, vincerai, non ti lasceremo mai». E ancora, «noi vogliamo questa vittoria». Clima incandescente, ambiente carico e voglia di spingere i Lupi al blitz di Notaresco. Questo si respirava ieri pomeriggio, prima che la squadra partisse per la trasferta teramana. Una settantina di tifosi si è data appuntamento poco prima delle 16: troppo importante far sentire la propria voce, soprattutto dopo la sconfitta di domenica che ha messo in allarme più di qualcuno. E allora, cori, bandiere e applausi per salutare il gruppo rossoblù prima che salisse sul pullman. Squadra e mister Cudini hanno gradito molto, rispondendo agli applausi e promettendo una prova gagliarda.
È quello che servirà quest’oggi, nel turno pasquale anticipato al giovedì santo, per avere ragione della seconda della classe. Un Notaresco agguerrito, voglioso di effettuare il sorpasso. Un Campobasso che ha tutta l’intenzione di rimanere padrone del campionato (come lo è stato del resto per tutta la stagione, ndr) e del proprio destino. Proprio così: fare un risultato positivo restituirebbe serenità e sicurezza, oltre che autostima. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per assistere a un incontro tra ‘titani’, che sanno di giocarsi un pezzo importante di serie C e lo faranno senza esclusione di colpi. La diretta in esclusiva su Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre, ndr) darà una vetrina di respiro nazionale all’evento. E questo non fa che accrescere l’adrenalina già accumulata nelle gambe e nella testa.
Il mister proporrà l’undici migliore del momento, quello che per cause di forza maggiore ha perso per strada Tenkorang e Brenci. A centrocampo andranno gli over, ovvero Ladu regista, Bontà mezzala destra, Candellori interno destro. In avanti verrà rispolverato dal primo minuto Pietro Cogliati: nel calcio conta anche la cabala che dice in questo caso che il bomber milanese ha rifilato, da solo, sette reti al Notaresco negli ultimi due match. Qualcosa di incredibile: tripletta l’anno scorso in Abruzzo, poker nel capoluogo. Ai suoi fianchi Esposito e Vitali. Raccichini tra i pali sarà ‘protetto’ dai centrali Dalmazzi e Menna e sulle corsie laterali da Fabriani e Vanzan. Arbitrerà il signor Mucera della sezione di Palermo, assistito da Giudice di Frosinone e Piccichè di Trapani.

Franco de Santis

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.